venerdì, Luglio 30, 2021
Home Turismo e Viaggi Libano: perchè visitarlo e cosa vedere

Libano: perchè visitarlo e cosa vedere

Il Libano è un paese che va visitato almeno una volta nella vita. Tra i paesi mediorientali, insieme a Israele, è senza ombra di dubbio uno dei più affascinanti e ricchi di storia e cultura, nonché uno dei più orientati al turismo. Il clima, poi, è mediterraneo esattamente come il nostro, con estati calde e inverni relativamente miti (a meno che non ci si sposta sulle montagne, dove la temperatura scende facilmente sotto le zero durante la stagione fredda). La sua storia è praticamente la storia dell’essere umano stesso. Questo piccolo lembo di terra (ha quasi la stessa estensione dell’Abruzzo!) custodisce infatti una storia millenaria: ricordate i Fenici, la popolazione che sicuramente avrete studiato a scuola? Beh, il Libano altro non era che la Fenicia. Adesso che cominciate a intuire la vastità di meraviglie che potreste scoprire quando vi trovate visitare il Libano, è il momento di approfondire nel dettaglio tutto quello che c’è da vedere. Continuate a leggere per scoprire i luoghi da non perdere assolutamente se state programmando una visita in Libano, ma anche se non conoscete questo paese e siete alla ricerca della meta più bella per il vostro prossimo viaggio!

Il Libano da scoprire

Il viaggio alla scoperta del Libano parte ovviamente da Beirut, la sua celebre capitale. I voli per Beirut che partono dall’Italia fanno solitamente scalo a Istanbul (dandovi anche l’opportunità, volendo, di scoprire la Turchia). Una volta aver messo piede in Libano, parte la scoperta.
Come prima cosa, una passeggiata lungo le strade di Beirut è d’obbligo. I colori, i profumi e i sapori mediorientali si incastrano alla perfezione con un panorama a tratti selvaggio, a tratti estremamente moderno. Alcune zone, come possono essere Zaitunay Bay e il quartiere in cui si trova Gemmayzeh Street, sono spiccatamente contemporanee, quasi futuristiche, sicuramente lussuose. Il centro e la parte settentrionale di Beirut sono le zone migliori per fermarsi a prendere un aperitivo prima di andare a cena in uno dei tanti ristoranti di tutti i tipi: dall’italiano al francese, passando per il giapponese. La zona nevralgica per il turismo è certamente quella di Harma Street, ricca di locali dopo bere un cocktail dopo cena e di negozi dove fare shopping. Se però volete addentrarvi nella vera cultura libanese, lasciate questa parte riservata agli occidentali e cercate il vero spirito del paese dei cedri. Indubbiamente, il modo più immediato e gustoso per entrare in sintonia con lo spirito libanese è quello di assaggiare uno shawarma passeggiando nel Suq!

I musei da non perdere per conoscere la cultura libanese

Per iniziare a scoprire l’immenso patrimonio storico, culturale e artistico del Libano non c’è posto migliore del Museo Nazionale di Beirut. Qui sono raccolti reperti archeologici provenienti da tutto il Libano, tra cui dei sarcofagi antropomorfi pressoché unici al mondo. Il percorso museale ripercorre la storia della popolazione libanese a partire dall’epoca fenicia, arrivando fino ai più recenti avvenimenti e ai lavori di ricostruzione e recupero del museo post-bellici. A tal proposito, un elemento in particolare vi lascerà senza fiato: il meraviglioso Mosaico del Buon Pastore, su cui ancora si può vedere il colpo sparato da un cecchino sul muro del museo.
Un altro museo particolarmente interessante, specialmente per chi è appassionato di geologia (ma non solo), è il Mineral Museum di Beirut. Qui sono esposte intere collezioni di minerali, gemme e metalli in una maniera così accattivante che susciteranno la passione verso la geologia anche i neofiti.

Cosa vedere fuori Beirut

Infine, se avete a disposizione un po’ più di tempo e avete già esplorato a sufficienza la capitale libanese, ci sono altri luoghi interessantissimi da non perdere. Ve ne citiamo alcuni:

  • l’antica città fenicia di Byblos, patrimonio UNESCO
  • Baalbek, dove gli antichi romani si recavano a venerare gli dei e dove visitare la misteriosa piattaforma di granito
  • la Foresta dei Cedri di Dio, nella Valle di Qadisha, dove ammirare cedri addirittura millenari
  • la seconda città più grande del Libano: Tripoli. Fondata dai Fenici nel XIII scolo a.C., vanta un centro storico dal tipico stile orientale che vi lascerà senza fiato.

RELATED ARTICLES

Elon Musk vende tutto per costruire una città su Marte

Musk has a specific and extremely fantastic goal. Building a real city on the Red Planet . The new goal of the visionary entrepreneur...

Il turismo ferroviario riparte con i treni storici. Itinerari da sogno tra montagne e laghi

The lockdown and more generally the health emergency have inflicted a severe blow on tourism and travel, especially international ones. Rail tourism has also...

Viaggi in Italia, tampone obbligatorio per chi arriva da Regno Unito, Olanda e Belgio

Il settore del turismo e dei viaggi è certamente uno dei più colpiti dallo scoppio della pandemia di coronavirus. In questi mesi estivi i...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Conoscete la dieta Sirt? Ecco che cos’è e come funziona

Che cos'è la dieta Sirt? Quanti chili è possibile perdere seguendo questo particolare regime alimentare? Cerchiamo di scoprire qualcosa in più. Questo particolare regime...

Fagottini di melanzane al forno: la ricetta perfetta per l’estate

I fagottini di melanzane sono un piatto tanto semplice da preparare quanto sfizioso. La ricetta è semplicissima da fare e potete prepararne in quantità...

Vaccino Covid e sole: si può esporsi dopo essersi vaccinati?

Seconda estate con una pandemia da Covid 19 con cui fare i conti, ma questa volta si deve considerare anche il vaccino. Rispetto all'estate...

Pomodori: proprietà e benefici

I pomodori sono uno degli ortaggi più coltivati al modo, sono originari del Sud America, ma oggi sono ormai coltivati in tutto il modo...

Recent Comments